Impianti di condizionamento

impianticondizionamento
Sapere progettare e realizzare ambienti ad alta densità tecnologica, significa avere ben presente le problematiche particolari del loro condizionamento. Nei Data Center, per esempio, temperature troppo alte o troppo basse, così come repentine variazioni di temperatura, sono tra le conclamate cause di anomalie nell’elaborazione dei dati, ma anche tra le possibili cause di temporanee o prolungate fermate dei sistemi. Inoltre un’ umidità ambientale eccessivamente alta può risultare causa della formazione di condensa o corrosione, così come invece un’umidità ambientale eccessivamente bassa può risultare causa di scariche elettriche statiche, entrambi fortemente dannose per i componenti elettronici presenti nei data center.

Nei data center, più della metà del consumo totale di energia è assorbita dagli impianti di condizionamento, che quindi sono l’elemento che incide di più sulla spesa energetica. Ai fini dell’efficienza energetica, indipendentemente dalla soluzione tecnologica adottata, chi possiede una o più data center deve quindi agire prevalentemente su questo aspetto.

Gli impianti di raffreddamento per i data center e, più in generale per l’Information Technology e le applicazioni mission critical, si differenziano però nettamente per requisiti, soluzioni e caratteristiche dai normali sistemi di benessere ambientale per le persone, presentando tra l’altro aspetti anche fortemente poco intuitivi, che richiedono, per la progettazione degli stessi, una mirata professionalità.

Il raffreddamento dell’aria all’interno di un locale contenente apparecchiature con elevate densità di carichi termici richiede infatti anche apposite analisi dettagliate dei flussi d’aria, in quanto gli stessi, oltre a garantire il corretto funzionamento di apparati e servizi interni, contribuiscono ad influenzare significativamente sia la quota percentuale dei consumi di energia richiesta per la ventilazione, sia di quella necessaria per il funzionamento dello stesso sistema di raffreddamento.

Inoltre le attuali tecnologie e sistemi di condizionamento per i data center consentono di non raffreddare indistintamente l’intera sala ma di convogliare il freddo solo nelle zone dove c’è necessità e, qualora i sistemi consumino o scaldino meno in particolari fasce temporali, di limitare anche la quantità di freddo iniettata.